La Camera e gli Ingegneri

La Camera apre a Ordini e Collegi

Con la recente modifica statutaria la Camera si è aperta agli Enti istituzionali della Giustizia e ai Giuristi. Con questa apertura ora ci sono le basi per creare le necessarie sinergie all’interno del sistema giudiziario in cui operiamo. Parallelamente, si stanno sviluppando altre sinergie, dando assoluta priorità agli Ordini e ai Collegi che rappresentano le professioni riconosciute. CEEGIS, occupandosi specificatamente solo dell’attività peritale forense, non è affatto in concorrenza con tali Associazioni professionali poiché ne condivide i valori etici e ritiene che siano queste forme corporative superiori le uniche legittimate a tutelare e tramandare le regole dell’arte della professione che rappresentano.

Non è sempre facile tracciare una linea netta fra professionista e specialista e non ogni specialista è necessariamente anche esperto giudiziario, ovvero Collaboratore scientifico di Giustizia. Le branche dell'ingegneria sono molteplici e al loro interno non mancano vere e proprie nicchie di specialità. Il contesto dell' Ingegneria al servizio della Giustizia parte da queste premesse aggiungendovi, comune a tutti gli operatori tecnici e scientifici di tribunale, la conoscenza dell'apparato giudicante, delle sue regole procedurali e dei differenti ruoli che si muovono al suo interno. La presenza di CEEGIS al seminario “L’Ingegnere – Ausiliario tecnico e scientifico della Giustizia” organizzato a Trani il 12 giugno 2015 dall’ Ordine degli Ingegneri di quella Provincia è in sintonia con gli scopi statutari della Camera che, accogliendo gli specialisti di ogni branca tecnica e scientifica che si mettono al servizio della Giustizia, affianca in modo rispettoso e sinergico gli Ordini professionali dando loro il proprio apporto specificatamente all’attività peritale giudiziaria ed alle sue necessità divenendo interlocutrice privilegiata verso l’ordinamento giudiziario.

Scarica la locandina in PDF